Contenuti

 

Generale

1. Novità

2. Contenuti di consegna eSense Respiration

3. Risoluzione dei problemi del segnale di misura e della cintura di respirazione

4. Dichiarazione di conformità CE

5. Contatto

 

Respirazione

6. Informazioni generali sulla respirazione e sull’allenamento alla respirazione

7. Funzioni essenziali di eSense Respiration

8. Spiegazione dei singoli valori misurati

 

Formazione al biofeedback

9. Introduzione a eSense Respiration

10. Istruzioni per l’uso di eSense Respiration

11. Misurazione del respiro e formazione al biofeedback

12. Procedure

13. Formazione aperta

 

Software e accessori

14. Estensione del cavo di eSense

15. Lampadine intelligenti (facoltative)

16. Adattatore per dispositivi Android e Apple

 

eSense App (Android / iOS)

17. Funzioni dell’applicazione Mindfield eSense

18. Note generali

19. Vista generale e formazione aperta

20. Pacer del respiro

21. Serpente Biofeedback

22. Sondaggio (facoltativo)

23. Grafico a torta (dopo la misurazione)

24. Panoramica della procedura

25. Editor della procedura.

26. Aggiungere un nuovo modulo

27. Panoramica dei moduli

28. Creazione di una procedura

29. Meditazioni

30. Media propri (foto, video e audio)

31. Impostazioni generali

32. Acquisti in app

33. Archivio (panoramica)

34. Archivio (vista singola)

35. Funzione marcatore

36. Dispositivi Android e iOS compatibili

37. Adattatore per dispositivi Android e Apple

 

eSense Web App (www.esense.live)

38. applicazione web eSense

 

Account e Cloud (opzionale)

39. Account e Cloud

40. Gruppi

41. Informativa sulla privacy

 

1. Novità

Novità in 6.6.0

Abbiamo rielaborato l’intera applicazione per migliorare la stabilità e le prestazioni e abbiamo aggiunto un paio di nuove funzioni.

  • Miglioramento della condivisione delle procedure su cloud
  • nuovi moduli di feedback del tono nelle procedure
  • aggiornamento della guida in-app
  • miglioramento del feedback tattile
  • esportazione CSV migliorata

Trovate il nuovo manuale e le FAQ nel nostro nuovo helpdesk: https://help.mindfield.de

Consultate il nostro canale Youtube Mindfield: https://www.youtube.com/c/Mindfield-Biosystems

2. Contenuti di consegna eSense Respiration

eSense Skin Response con eSense Respiration e smartphone

La consegna del sensore eSense Respiration:

  • Sensore Mindfield® eSense Respiration incl. molla di ricambio molla di ricambio
  • cintura elastica
  • app eSense di Mindfield (Apple App Store, Google Play o Amazon App Store)
  • Istruzioni dettagliate per un allenamento biofeedback efficace

Attenzione!

  • Per eseguire eSense Respiration, è necessario un eSense Skin Response!
  • eSense Respiration è un prodotto aggiuntivo a eSense Skin Response.
  • eSense Skin Response è disponibile in un pacchetto con eSense Respiration a un prezzo ridotto.
  • Gli utenti che possiedono già eSense Skin Response possono acquistare eSense Respiration come supplemento.

Note

Se si desidera avere un cavo più lungo tra eSense e lo smartphone o il tablet, è possibile prolungare il cavo originale di eSense. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro articolo.

Alcuni dispositivi iOS più recenti, privi del classico jack per cuffie da 3,5 mm, necessitano di un adattatore. Maggiori informazioni nel nostro articolo.

3. Risoluzione dei problemi del segnale di misura e della cintura di respirazione

  1. In caso di problemi nell’utilizzo di eSense Respiration, controllare la cintura e la molla. L’imbracatura deve essere posizionata intorno al torace o all’addome in una posizione tesa, ma non deve essere stretta o schiacciata in modo fastidioso. La molla si trova sotto la cintura. Si può anche mettere il dito sulla molla per vedere se risponde e se provoca una deflessione della curva durante una misurazione in corsa.
  2. Controllare il collegamento tra gli alloggiamenti di eSense Skin Response e eSense Respiration per verificare che le chiusure a scatto siano fissate correttamente e che l’altra estremità sia collegata all’ingresso del microfono.
  3. Se la molla dovesse rompersi o deteriorarsi, è inclusa una molla di ricambio. Per sostituire la molla, piegarla leggermente verso l’alto con il dito, quindi estrarla verso la parte anteriore. La nuova molla viene semplicemente reinserita nell’alloggiamento.

4. Dichiarazione di conformità CE

secondo le seguenti linee guida:

Compatibilità elettromagnetica (EMC) (2004/108/CE)
Divieti di sostanze RoHS (2011/65/UE)
WEEE Smaltimento dei rifiuti di apparecchiature elettriche (2002/96/EG e 2008/34/EG)

Il produttore / Distributore / Rappresentante autorizzato

Mindfield Biosystems Ltd.
Hindenburgring 4
D-48599 Gronau
Germania

WEEE-Reg.-Nr. DE 24465971

dichiara che il seguente prodotto:

“Mindfield® eSense Respiration” in combinazione con Mindfield® eSense Skin Response”

è conforme alle disposizioni delle direttive sopra citate, compresi i relativi emendamenti in vigore al momento della dichiarazione.

Sono stati applicati i seguenti standard armonizzati:

DIN EN 60950-1 Apparecchiature per la tecnologia dell’informazione – Sicurezza – Parte 1: Requisiti generali (2011-01)

DIN EN 55022 Apparecchiature per la tecnologia dell’informazione – Caratteristiche di radiodisturbo (2008-05)

DIN EN 55024 Apparecchiature per la tecnologia dell’informazione – Caratteristiche di immunità (2011-09)

Luogo: Gronau
Data: 08. Maggio 2019

Niko Rockensüß, Amministratore delegato

Il Mindfield eSense deve essere smaltito come rifiuto elettronico in conformità alle disposizioni di legge.
WEEE-Reg.-Nr. DE 24465971

5. Contatto

Mindfield® Biosystems Ltd. – Hindenburgring 4 – D-48599 Gronau

Tel: + 49 (0)2565 406 27 27 – Fax: + 49 (0)2565 406 27 28 – E-Mail: info@mindfield.de

In caso di domande, problemi o richieste di garanzia, vi preghiamo di contattarci via e-mail, utilizzando il modulo di contatto o visitando il nostro sito Web all’indirizzo www.mindfield.de per ulteriori informazioni

Non inviateci mai pacchi non richiesti o in porto assegnato, non possiamo accettarli.

    Anti-Spam Frage:
    captcha

    6. Informazioni generali sulla respirazione e sull’allenamento alla respirazione

    Il nostro stato d’animo si riflette nel nostro respiro. Se siamo soddisfatti o tesi, di solito respiriamo in modo rapido, irregolare e piatto. Lo stress positivo o negativo si riflette in questo modo. Se invece siamo rilassati e calmi o abbiamo sonno, la nostra respirazione è di solito lenta, regolare e profonda.

    In definitiva: Una respirazione consapevole, lenta e profonda, preferibilmente nello stomaco, porta a un evidente rilassamento! Approfittiamo di questo aspetto.

    La respirazione ha un ruolo speciale nel biofeedback in quanto possiamo controllare consapevolmente questo parametro. Nella vita quotidiana raramente pensiamo alla nostra respirazione e respiriamo quasi esclusivamente in modo inconscio. Se i nostri schemi respiratori inconsci sono disturbati da stress cronico, dolore o altre sollecitazioni psicofisiche, questo spesso porta a un disagio e al mantenimento dello stress.

    Con l’allenamento della respirazione è possibile allenare e migliorare la respirazione, raggiungere stati di rilassamento profondo e aumentare significativamente il benessere generale. La respirazione svolge quindi un ruolo importante in quasi tutte le tecniche di rilassamento come il training autogeno, lo yoga, la meditazione e il rilassamento muscolare progressivo.

    Il biofeedback diretto della respirazione, cioè il feedback in tempo reale del modello di respirazione, della profondità e della frequenza, aiuta la nostra coscienza a raggiungere nuovi e migliori modelli di respirazione in modo più rapido e preciso rispetto a quanto avviene in assenza di biofeedback. L’attenzione al feedback impedisce la deriva dei pensieri, altrimenti così frequente, e la perdita di concentrazione sulla respirazione. Molte tecniche di meditazione prevedono l’osservazione della respirazione, che è molto difficile per molti principianti. Il biofeedback respiratorio rende questo ingresso molto più semplice.

    Dopo una fase di apprendimento di alcune sessioni di allenamento, il biofeedback respiratorio porta a una nuova sensazione di spegnimento e di piena concentrazione sul respiro, sempre più senza il feedback del biofeedback, man mano che si sviluppa una migliore percezione di sé. Nel capitolo “Sequenza di allenamento” viene descritta la sequenza di un programma di allenamento con biofeedback respiratorio.

    Seguite questo suggerimento e sviluppate le vostre routine e integrate l’allenamento respiratorio nella vostra vita quotidiana, prima con e poi senza biofeedback. L’eSense Respiration è uno strumento potente per aiutarvi a respirare meglio.

    7. Funzioni essenziali di eSense Respiration

    eSense Respiration è un sensore per cintura respiratoria che utilizza uno smartphone/tablet e un’app per misurare accuratamente la respirazione. Il sensore si concentra sul feedback della respirazione. eSense Respiration fornisce un allenamento della respirazione con biofeedback e serve a migliorare il modello di respirazione, la durata e la profondità della respirazione e quindi la salute! La respirazione svolge un ruolo importante nel benessere generale e gli esercizi di respirazione fanno parte di molte tecniche di rilassamento in tutto il mondo.

    L’eSense Respiration con l’App eSense offre:

    • Un sensore di pressione per registrare la respirazione (frequenza respiratoria, profondità respiratoria, schema respiratorio;
      (applicazione sempre in connessione con eSense Skin Response, come cavo sensore)
    • Una cintura elastica comoda da indossare, lavabile e resistente
    • Durata di registrazione illimitata
    • Numero illimitato di sessioni e utenti
    • Ampie statistiche per l’analisi del respiro
    • Ausilio per l’allenamento della respirazione con intervalli liberamente regolabili, toni ausiliari e altro ancora
    • Esportazione dei dati di misurazione come file csv con compatibilità con altri programmi software per ulteriori analisi
    • Esportazione di curve, diagrammi e statistiche come report in formato PDF
    • Per allenare e migliorare la respirazione, l’applicazione offre un’ampia gamma di feedback biofeedback:
      • Feedback a barre
      • Feedback delle curve
      • Feedback video (video inclusi e video propri liberamente selezionabili)
      • Feedback musicale (musica inclusa e musica propria liberamente selezionabile)
      • Feedback del tono (variazione dell’intonazione in base ai valori misurati)
      • Feedback tattile tramite vibrazione (solo smartphone; i tablet non possono vibrare)
      • Feedback attraverso i cambiamenti di colore delle lampadine intelligenti (sono controllabili le lampadine Bluetooth® e i prodotti Philips Hue)
    • Impostazione di un numero qualsiasi di marcatori durante la registrazione
    • Diverse procedure di allenamento prefabbricate sono incluse nell’app
    • Allenamento libero secondo i propri desideri con qualsiasi variante di biofeedback o con più varianti contemporaneamente
    • Ampia guida e manuali in-app
    • Aggiornamenti regolari dell’app
    • Possibile combinazione con eSense Pulse per il biofeedback della variabilità della frequenza cardiaca con determinazione della coerenza tra battito cardiaco e respirazione!

    8. Spiegazione dei singoli valori misurati

    Regolarità (sviluppato specificamente da Mindfield)

    Abbiamo incluso anche la regolarità come altro valore. Anche questo viene registrato da una formula sviluppata da noi e visualizzato a colori (a partire da una durata della misurazione di 5 minuti) nella panoramica dopo la misurazione:

    Attenzione: La colorazione della regolarità non corrisponde al 100% alla distribuzione dei colori nel grafico a torta, poiché questi vengono rilevati in modi diversi.

    Per la colorazione dello sfondo dell’oscilloscopio, viene preso un periodo di 20 secondi e si determina quale valore di regolarità è il colore più comune.

    Il grafico a torta, invece, utilizza tutti i valori numerici di regolarità dell’intera sessione, da cui vengono ricavate le percentuali di rosso, giallo, arancione e verde.

    Valori generali della respirazione

    L’app eSense copre tre categorie di letture: Frequenza respiratoria, profondità e schema.

    Frequenza respiratoria
    La frequenza respiratoria è il numero di respiri al minuto. In altre parole, la frequenza con cui si respira. Non si cerca un valore specifico . Tuttavia, la maggior parte delle persone tende a respirare troppo velocemente, soprattutto in caso di stress, per cui si tende a puntare su una respirazione più lenta (meno respiri al minuto). Il numero di respiri al minuto dipende anche dall ‘attività svolta.

    Profondità del respiro
    In termini semplici, la profondità del respiro significa quanto profondamente si respira. La RA (Ampiezza di respirazione) massima è il massimo dell’ampiezza calcolata. Più alto è questo valore, più profonda è la respirazione. Si cerca di ottenere un valore elevato . In genere è auspicabile una respirazione profonda, indipendentemente dall’attività svolta. Alcune tecniche di respirazione, come il metodo Wim Hof, funzionano con una respirazione particolarmente veloce e profonda (iperventilazione).

    Schemi di respirazione
    Lo schema di respirazione è la forma di respirazione. È rappresentato dal grafico. L’obiettivo è ottenere un grafico uniforme. Un esempio di grafico uniforme è riportato a pagina 9 del presente manuale. Una curva uniforme è auspicabile anche a prescindere dall’attività svolta.

    9. Introduzione a eSense Respiration

    Il training di respirazione con biofeedback con eSense Respiration consiste nell’osservare la propria respirazione attraverso barre, curve, musica, suoni, vibrazioni, luce di lampadine e altro ancora. In questo modo si offre alla coscienza una nuova prospettiva sulla respirazione, si allena l’autopercezione e si crea un ciclo di feedback.

    Ma si tratta anche del cambiamento della respirazione, verso una respirazione addominale più lenta e profonda, che ha molti effetti positivi e può essere allenata da un obiettivo di respirazione nella nostra app.

    Combiniamo la misurazione e il feedback della respirazione nell’App eSense con esercizi di rilassamento guidati, esercizi di respirazione guidata e meditazione, offrendovi un’esperienza totale che va oltre il biofeedback. Oltre alle ampie varianti di feedback, potete valutare le vostre misurazioni con numerose statistiche, documentare i vostri progressi ed esportare le registrazioni come file CSV e PDF. I vostri dati appartengono solo a voi! Avete pieno accesso ai dati grezzi.

    La respirazione viene misurata secondo il principio della misurazione della deformazione. A ogni respiro, lo spazio del torace e dell’addome si alza e si abbassa e la cintura indossata sopra i vestiti si allunga leggermente. La cintura eSense Respiration Stretch Belt può essere posizionata intorno al petto o intorno all’addome. La respirazione addominale viene misurata e allenata più frequentemente. eSense Respiration è dotato di una molla che traduce la pressione della cintura in letture. Il sensore di respirazione eSense viene utilizzato per la trasmissione allo smartphone e al tablet tramite l’ingresso del microfono. La nostra applicazione eSense valuta questi segnali e li visualizza in forma completa.

    10. Istruzioni per l’uso di eSense Respiration

    Contenuto della confezione:

    • sensore di respirazione eSense (scatola nera con molla inserita + una molla di ricambio da sostituire in caso di difetto della molla inserita)
    • cinghia elastica per la respirazione eSense, regolabile in lunghezza
    • Guida stampata

    Rimuovere l’eSense dalla confezione. Indossare la fascia elastica come mostrato e regolarla alla lunghezza corretta.

    È possibile indossare la fascia intorno al petto o intorno all’addome. Nella maggior parte dei casi sono utili la misurazione e l’allenamento della respirazione addominale profonda.

    La cintura deve essere abbastanza sciolta e non deve limitare in alcun modo l’utente! È sufficiente una piccola pressione sulla molla dell’unità sensore. Dopo aver applicato la fascia, far scorrere l’unità sensore sotto la fascia, collegare i cavi dell’eSense Skin Response ai connettori a pulsante del sensore e collegare l’altra estremità dell’eSense Skin Response all’ingresso microfono dello smartphone o del tablet. Se il dispositivo non dispone più di un ingresso per il microfono, potrebbe essere necessario un adattatore (ad esempio, per gli iPhone/iPad Apple più recenti). Questo adattatore è disponibile presso il produttore e l’eSense funziona bene con esso.

    11. Misurazione del respiro e formazione al biofeedback

    Per ridurre lo stress e i suoi sintomi vegetativi, è possibile eseguire un training di biofeedback monitorando e segnalando la respirazione. Spesso il solo feedback è sufficiente senza specifiche, e l’utente respira automaticamente in modo più calmo e regolare.

    Oltre alla misurazione e al feedback, è anche possibile specificare come l’utente deve respirare. A questo scopo, l’applicazione include un ausilio per la respirazione. Una barra, una linea o una sfera cambiano salendo o zoomando per simboleggiare l’inspirazione. Una caduta della barra o delle linee, così come un restringimento della sfera, indicano un’espirazione. L’utente segue questa linea guida respirando. L’obiettivo della respirazione è liberamente regolabile: inspirazione – mantenimento – espirazione – mantenimento.

    Opzioni di regolazione per l’ausilio alla respirazione (sfera; linea) e toni
    Opzioni di regolazione dell’ausilio alla respirazione con tempi liberamente selezionabili per l’inspirazione, la trattenuta, l’espirazione, la trattenuta e le conseguenti respirazioni al minuto
    Ausilio alla respirazione sotto forma di sfera (a destra) e curva di respirazione misurata (a sinistra)
    e coerenza tra respirazione e curva

    La respirazione può essere utilizzata universalmente per il training di biofeedback. Nella medicina dello stress e nella psicofisiologia, il biofeedback respiratorio viene utilizzato, ad esempio, per la depressione, le malattie cardiache, l’asma, i disturbi d’ansia e l’insonnia. Il biofeedback respiratorio è comune anche nel coaching e nello sport agonistico. Migliorare i modelli di respirazione può aiutare ad alleviare le tensioni, a gestire lo stress e l’ansia e a reagire con più calma nella vita quotidiana. Se si soffre di una malattia, non bisogna curarsi da soli, ma rivolgersi a un terapeuta. eSense Respiration non è un dispositivo medico e può essere utilizzato solo per ridurre lo stress.

    L’eSense Respiration è un dispositivo pratico. Può registrare la respirazione e visualizzarla sotto forma di curva di misurazione, ad esempio. Osservate il seguente esempio di misurazione a riposo e con una respirazione regolare e lenta:

    Esempio di curva di misurazione eSense Respiration a riposo, con respirazione profonda, lenta e regolare (RA = Respir
    e regolare (RA = Ampiezza della respirazione)

    Come si può notare nell’esempio precedente, la curva è un’onda sinusoidale distinta e le ampiezze sono molto uniformi. Una tale forma d’onda è auspicabile.

    La curva appare molto diversa in condizioni di necessità e con una respirazione irregolare, come mostra la figura seguente:

    Esempio di curva di respirazione eSense in caso di tensione o esigenze e respirazione irregolare,
    irregolare, respiro veloce e superficiale.

    In questo esempio, la curva è irregolare e le deflessioni sono diverse.

    Nell’app eSense è possibile eseguire un allenamento gratuito o completare procedure predefinite. La respirazione viene riportata e un aumento (inspirazione; la cintura si espande) modifica un feedback in un certo modo, mentre una diminuzione (espirazione; la cintura si contrae) modifica un feedback in modo leggermente diverso.

    Come feedback ci sono, ad esempio, un video, che diventa più luminoso o nitido nel caso positivo (più scuro o sfocato nel caso negativo), una musica, il cui volume cambia, toni, che cambiano nel suono, una vibrazione dello smartphone e molto altro. Interessante è la funzione di controllo di una lampadina intelligente (Philips Hue o Magic Blue), grazie alla quale la respirazione si riflette nella variazione di colore e luminosità di una o più lampade. È possibile utilizzare la respirazione per illuminare un’intera stanza in modi diversi. Una sessione di allenamento al biofeedback consiste in quattro fasi di allenamento. Per la prima sessione si devono prevedere circa 60-90 minuti, durante i quali è possibile eseguire l’allenamento in modo indisturbato e coerente. Le istruzioni dettagliate sono riportate nel capitolo “Sequenza di allenamento”.

    12. Procedure

    Una procedura è composta da diversi moduli. Le procedure possono essere utilizzate, ad esempio, per implementare istruzioni per il rilassamento, un test da sforzo, una sessione di training di biofeedback definita o compiti a scopo di ricerca.

    Le possibilità sono molteplici. Durante una procedura, la respirazione viene naturalmente registrata. Al termine di una procedura, viene visualizzato un riepilogo che mostra le letture per ciascun modulo e la vista complessiva.

    Panoramica dopo una procedura

    Si consiglia di provare le procedure dimostrative incluse nell’applicazione. Queste forniscono una panoramica guidata dei diversi moduli e funzioni.

    Le procedure incluse sono inoltre protette da una password, in modo che non possano essere modificate o cancellate accidentalmente. È possibile creare in qualsiasi momento una copia delle procedure senza password e modificarle a piacimento.

    Nelle impostazioni del capitolo procedure viene spiegato in dettaglio come creare e modificare le proprie procedure.

    13. Formazione aperta

    Come seconda opzione è possibile condurre una formazione aperta. Rispetto alle procedure, questa è un po’ più complessa. Illustriamo quindi una tipica sessione di formazione aperta che consiste in 4 fasi di formazione.

    Preparazione e inizio

    1. Seguire le prime fasi di preparazione del capitolo precedente e scegliere un allenamento aperto nella schermata di selezione dopo aver avviato l’applicazione.
    2. Indossare la cintura elastica intorno al petto o alla pancia come descritto nel capitolo precedente.
    3. La cintura deve essere allentata sui vestiti e non deve scivolare durante la misurazione. Probabilmente non è possibile trovare subito l’impostazione ottimale. Questo è del tutto normale. Soprattutto, la cintura non deve dare la sensazione di stringere durante la respirazione. La molla del sensore è molto sensibile, quindi è sufficiente indossare la cintura solo in modo lasco, in modo da esercitare una pressione minima.
    4. Ruotare lo smartphone o il tablet in orizzontale in modo da poter vedere l’oscilloscopio.
    5. Ora avviate una misurazione libera (basta premere “Avvia” nella schermata principale) e osservate la vostra curva respiratoria. Ora si tratta di trovare un’impostazione ottimale per la cintura, in cui un’espansione del torace o dell’addome porta direttamente a un trasferimento di forza al sensore e a una deflessione della curva di misurazione verso l’alto. Nella maggior parte dei casi, ci si muove all’interno di un intervallo di misurazione compreso tra 20 e 200.
    6. Al di sotto di 20 la cintura è molto allentata e non si deve far toccare alla curva il punto zero dell’asse Y. Se si è espirato completamente, si deve comunque applicare una pressione minima.
    7. Oltre 150-200 la cintura è troppo stretta e la pressione è inutilmente forte. Allentare leggermente la cintura in corrispondenza della fibbia senza aprire o togliere la cintura. Acquisire esperienza con un assetto ottimale. La cintura mantiene la sua regolazione anche per l’applicazione successiva.
    8. In nessun caso si deve avere la sensazione di essere troppo stretti e quindi di limitare la respirazione.
    9. Per poter confrontare le sessioni in modo ottimale, è possibile impostare il tempo di una misurazione nelle impostazioni dell’App eSense e limitarlo a un valore, ad esempio 10 minuti. La misurazione si interrompe automaticamente allo scadere di questo tempo. Nell’impostazione predefinita dell’App eSense, la durata della misurazione è illimitata. Si consiglia di impostare un tempo dopo i primi esperimenti e di regolare le impostazioni in modo che corrispondano alla durata di allenamento desiderata e regolare. In questo modo, si otterrà una valutazione ottimale e si potranno confrontare le sessioni di allenamento in seguito.

    Prima fase (osservare e sperimentare; determinare lo stato iniziale)

    1. Per prima cosa, determinare una linea di base di 10 minuti (stato di default senza influenza) a riposo. Prima di fare questo, si dovrebbe aver trovato l’impostazione ottimale per la cintura di respirazione, come descritto nella sezione precedente. È sempre opportuno confrontare misurazioni della stessa durata, quindi utilizzare l’opzione nelle impostazioni per impostare la durata della sessione su una durata fissa, in modo da non doversi fermare al momento giusto. Ora impostate la durata della sessione su dieci minuti.
    2. Cercate di rilassarvi il più possibile e NON osservate il respiro curvo inquesti primi dieci minuti, perché ciò falsificherebbe la misurazione.
    3. Respirate con calma, profondamente e in modo regolare come vi sentite a vostro agio, ma senza forzare la respirazione! Seguire pensieri e ricordi piacevoli.
    4. Tenete lo smartphone o il tablet in modalità orizzontale. Osservate la vostra curva respiratoria dopo i primi dieci minuti. C’erano tratti di curva uniforme? C’erano forti fluttuazioni e irregolarità Come giudicate la vostra capacità di rilassarvi durante la misurazione? Forse siete già in grado di stabilire un collegamento tra la curva e la tensione o il rilassamento che provate. Se così non fosse, non c’è problema: verrà fuori. Un buon rilassamento va di pari passo con una curva respiratoria lenta e regolare. Le distrazioni e la respirazione irregolare influiscono su una curva irregolare.
    5. Dopo aver completato la linea di base di dieci minuti, vi verrà mostrato un sondaggio. Rispondete alle domande e prendete appunti, se necessario. Verranno quindi visualizzati due grafici a torta. Uno mostra il numero di respiri al minuto e l’altro la coerenza tra la respirazione e l’obiettivo respiratorio. Poiché non avete ancora utilizzato l’obiettivo di respirazione, questo grafico a torta non è importante. Tuttavia, osservate il grafico dei respiri al minuto e notate la percentuale di respiri che si verifica più frequentemente. Probabilmente state ancora respirando arancione e rosso, il che è perfettamente normale. Un obiettivo di allenamento nel biofeedback respiratorio è quello di raggiungere un ritmo di respirazione particolarmente lento con difficoltà crescente.
    6. Questo è il vostro stato di allenamento iniziale. Naturalmente, anche il giorno in cui ci si trova gioca un ruolo importante: Dovrebbe fare differenza se si misura dopo una giornata lavorativa stressante (o anche durante il lavoro) o alla fine di un fine settimana rilassato. Utilizzare la funzione corrispondente dell’applicazione per esportare questa linea di base in un file CSV. È possibile farlo richiamando la misurazione nell’archivio. In questo modo, oltre all’archivio, è possibile accedere alla linea di base in altri modi (ad esempio, in Excel). È anche possibile esportare un file PDF di curve e statistiche dall’archivio.
    7. Un altro suggerimento: se i valori misurati sono disturbati senza motivo apparente, il sensore non è stato posizionato in modo ottimale. Controllare la curva di respirazione in un’altra misurazione e trovare nuovamente l’impostazione ottimale per il nastro elastico. Ripetere la misurazione di base.
    Esempio di curva di misurazione di una linea di base di 10 minuti
    Visualizzazione dei diagrammi a torta dopo 10 minuti di baseline

    Seconda fase di allenamento (allenamento mirato al biofeedback in base ai valori misurati)

    1. La seconda fase di allenamento consiste in diverse misurazioni, che devono sempre essere eseguite secondo lo schema descritto di seguito. È necessario praticare un rilassamento mirato con l’aiuto del feedback.
    2. Iniziare la misurazione e osservare per un po’ la propria curva respiratoria. L’obiettivo è ora quello di ottenere una curva respiratoria uniforme e lenta. Nella schermata principale dell’applicazione in formato verticale, è possibile vedere la respirazione sotto forma di barra. A ogni respiro la barra sale e scende. In formato orizzontale, è possibile vedere la curva di respirazione nell’oscilloscopio. Se necessario, regolare lo zoom in modo che la respirazione sia chiaramente visibile.

    La respirazione come curva e in forma di barra

    1. Cercate ora di raggiungere uno stato di osservazione passiva e di autorizzazione alla respirazione attraverso un rilassamento mirato e una respirazione calma e regolare. È possibile provare diverse varianti di feedback dell’app e testare le tecniche di rilassamento. All’inizio si può anche controllare consapevolmente la respirazione (inspirazione ed espirazione profonde). Il dispositivo fornisce informazioni precise sulla respirazione risultante. In una fase successiva, il nostro esercizio di respirazione prefabbricato viene discusso anche nelle procedure dell’app.
    2. Esercitatevi a respirare in modo uniforme, includendo, se lo desiderate, un ausilio per la respirazione. È possibile configurare l’ausilio alla respirazione nelle impostazioni dell’app. Iniziare l’allenamento respiratorio alla velocità di respirazione abituale. Nella maggior parte dei casi si tratta di 12-15 respiri al minuto. Si tratta di un ritmo più veloce rispetto alla respirazione tranquilla durante il rilassamento profondo. Tuttavia, è più facile iniziare con la respirazione “normale” e poi rallentare gradualmente il ritmo di respirazione fino a meno di dieci respiri al minuto. Impostare i tempi di inspirazione ed espirazione nell’obiettivo di respirazione come desiderato. (Per 15 respiri, impostare 2 secondi per l’inspirazione e 2 secondi per l’espirazione, oppure 3 secondi per l’inspirazione e l’espirazione se si vogliono ottenere dieci respiri tranquilli al minuto). È rilassante espirare un po’ più a lungo che inspirare.
    3. Ecco un possibile esempio di un primo esercizio a 12 respiri al minuto:
    2 secondi per l’inspirazione e 3 secondi per l’espirazione
    (5 secondi per respiro/12 respiri al minuto)

    È anche possibile impostare un tempo di attesa tra l’inspirazione e l’espirazione. Tuttavia, si consiglia di impostarlo a 0 all’inizio (cioè senza tempo di attesa) e di sperimentare il tempo di attesa solo durante l’allenamento avanzato.

    1. Allenarsi utilizzando le varie funzioni di biofeedback offerte dall’applicazione. In formato orizzontale, l’aiuto alla respirazione è disponibile anche come linea. È disponibile un video liberamente selezionabile, che cambia con la respirazione. Nelle impostazioni è possibile scegliere tra varie opzioni per il feedback video. Utilizzate musica e suoni che potete attivare nelle impostazioni. Le singole funzioni di feedback sono descritte in dettaglio nel capitolo corrispondente dell’applicazione.
    2. Utilizzate le procedure fornite! Ciò consente di conoscere ancora meglio le diverse funzioni dell’applicazione e di eseguire un allenamento standardizzato. Se volete, create la vostra procedura personalizzata con le varianti di feedback che preferite.

    Terza fase di allenamento (provocazione, rilassamento e gestione dello stress)

    1. Nella terza fase di allenamento, gli stimoli allo stress vengono utilizzati in modo ancora più specifico per allenare la gestione dello stress. Il biofeedback respiratorio è adatto all’uso di metodi di provocazione mirati, in quanto mostra una reazione tempestiva e sensibile a uno stimolo, e in quanto questa reazione è anche proporzionale alla forza e all’importanza dello stimolo.
    2. Avviate la misurazione e osservate la vostra curva respiratoria per un po’. Poi cercate di rilassarvi. L’allenamento inizia con una fase di riposo di alcuni minuti.
    3. A questo punto è necessario utilizzare un fattore di stress (stimolo di stress) in modo specifico. Esempi sono i pensieri negativi, la visione di immagini o oggetti emotivamente occupati e i rumori sgradevoli. Di norma, tutti conoscono cose che li mettono in tensione e in agitazione. Ad esempio, se non vi piace parlare davanti a grandi folle, provate a fare un discorso spontaneo o a immaginare questa situazione. Se un tale fattore di stress agisce su di voi, osservate la curva della respirazione e probabilmente noterete una curva più irregolare e più piatta. Provate quindi ad aumentare nuovamente l’ampiezza e a rendere la curva di nuovo uniforme.
    4. Durante una sessione di allenamento, è possibile alternare fasi di rilassamento e di stress per circa tre o quattro volte. Terminare sempre la sessione con una fase di riposo e non sovraccaricarsi. Effettuate diverse sessioni di allenamento per un periodo più lungo, fino a quando non vi sentirete meno sensibili ai fattori di stress o non recupererete più rapidamente. L’obiettivo è simulare situazioni quotidiane con fattori di stress e contrastarli con una respirazione mirata a riposo e trovare la respirazione che vi aiuterà a rilassarvi più rapidamente attraverso il feedback.

    Quarta fase di allenamento (trasferimento e rilassamento senza feedback)

    1. A questo punto occorre verificare se si è raggiunto un successo nell’allenamento e se si è già ottenuto un miglioramento della capacità di rilassarsi senza feedback. A tal fine, eseguire un’altra misurazione di base di dieci minuti e cercare di rilassarsi il più possibile. NON osservare i valori misurati. Considerate solo a posteriori il comportamento di questa misurazione rispetto alla linea di base della prima fase di allenamento. Nell’archivio è possibile confrontare le sessioni tra loro. È prevedibile che diversi valori siano migliorati. Naturalmente, anche la forma fisica quotidiana gioca un ruolo importante. Se necessario, ripetere la misurazione di base in un secondo momento. È molto importante confrontare sempre le misurazioni della stessa durata, quindi utilizzare l’opzione nelle impostazioni per impostare la durata della sessione su una durata fissa, in modo da non doversi fermare al momento giusto.
    2. Come ulteriore esercizio di trasferimento, potete lavorare di nuovo con un fattore di stress e poi cercare di rilassarvi mentre NON osservate i valori misurati. Verificate poi se siete riusciti a migliorare i valori misurati. Se ci riuscite e se anche il confronto con la prima linea di base mostra un chiaro miglioramento, avete completato con successo un training di riduzione dello stress. Se ora vi trovate in una situazione di stress nella vita quotidiana, pensate alle vostre sessioni di allenamento. Rimanete rilassati utilizzando le abilità apprese qui. Lo stesso vale anche in questo caso: La pratica regolare rende perfetti!
    3. Si pone anche una domanda: Siete riusciti a respirare più lentamente e più profondamente rispetto all’inizio? Avete acquisito una migliore sensazione di respirazione? Con la respirazione addominale profonda affrontate più spesso lo stress? Il vostro schema respiratorio è migliorato? Questi sono gli obiettivi che di solito si vogliono raggiungere.
    4. La nostra App eSense offre una formazione gratuita e l’utilizzo di procedure. Si tratta di programmi di allenamento già pronti che possono essere personalizzati in base ai propri desideri. Per una comparabilità ottimale delle sessioni di allenamento, queste devono sempre essere svolte in condizioni identiche (ad esempio, alla stessa ora del giorno) e con la stessa durata. Le procedure sono di grande aiuto. Per saperne di più, consultare la sezione corrispondente di questo manuale.

    14. Estensione del cavo di eSense

    Se si desidera utilizzare un cavo più lungo tra eSense e lo smartphone o il tablet, è possibile estendere il cavo originale di eSense con una comune prolunga per cuffie a 4 pin e jack da 3,5 mm. Abbiamo testato tre cavi che hanno funzionato bene:

    cavo da 2 m: https://amzn.to/2kil5bj
    Cavo da 0,5m: https://amzn.to/2kEB8xo
    Cavo da 110cm: https://amzn.to/2k7TBm8

    Tutti e tre i cavi suggeriti costano tra le 6 e le 8 sterline e sono disponibili su Amazon. In alternativa, è possibile utilizzare anche altri cavi a 4 pin.

    15. Lampadine intelligenti (facoltative)

    Smarte Glühbirne in Verwendung mit dem eSense Skin Response (Lampadine intelligenti in uso con la risposta della pelle)

    L’applicazione eSense può supportare il biofeedback tramite lampadine intelligenti. Le lampadine intelligenti possono cambiare colore e luminosità e possono essere controllate tramite Bluetooth®. In combinazione con l’app eSense, le lampadine intelligenti indicano il livello di stress o di rilassamento attraverso le loro luci.

    Attualmente l’app eSense supporta le lampadine intelligenti Magic Blue e Phillips Hue. Entrambe sono lampadine intelligenti che possono essere controllate tramite Bluetooth®. È possibile regolare il colore e la luminosità. Dall’app eSense è possibile connettersi a Magic Blue o Phillips Hue e utilizzarle nella sessione di biofeedback. In questo caso ci si collega al ponte Hue dall’app eSense e si selezionano le lampade desiderate.

    Magic Blue

    Purtroppo Magic Blue non è più in produzione. In futuro, tuttavia, sarà sostituito da un’altra soluzione Bluetooth per lampadine intelligenti.

    Ma potete comunque trovare maggiori informazioni su Magic Blue nel nostro articolo

    Philips Hue

    Il Phillips Hue dovrebbe essere reperibile in tutti i negozi di elettronica ben assortiti. È anche possibile ordinarlo online. Un elenco dei rivenditori online e offline si trova anche sulla pagina del Phillips Hue: https://www.philips-hue.com/en-us

    Si consiglia di utilizzare uno degli starter kit di Phillips, con l’eSense. Questo contiene anche una lampadina colorata (“Color Ambience”): https://amzn.to/3uzSFx8.

    Ulteriori informazioni su Philips Hue sono disponibili nel nostro articolo.

    16. Adattatore per dispositivi Android e Apple

    Anche alcuni dispositivi Android e iOS (Apple) più recenti, privi del classico jack per cuffie da 3,5 mm e dotati del più recente connettore Lightning/USB-C, funzionano perfettamente con l’eSense.

    Apple

    È necessario un adattatore originale Apple USB-C (https://amzn.to/2OQYssu) o originale Apple Lightning (https://amzn.to/2SJVg37) a 3,5 mm (non incluso nell’eSense).

    Adattatore da Lightning a jack per cuffie da 3,5 mm (è incluso in tutti i dispositivi Apple che non hanno più il jack da 3,5 mm)
    che non dispone più di un jack per cuffie da 3,5 mm, ad esempio l’iPhone X)

    Apple e Android

    In alternativa, è possibile utilizzare qualsiasi altro adattatore con un chip DAC. Consigliamo questo adattatore su Amazon: https://amzn.to/2SnAUA1

    Adattatore DAC con un dispositivo Android

    Un adattatore è necessario, se mai, solo per eSense Skin Response, eSense Temperature e eSense Respiration (poiché questi eSenses hanno un jack per cuffie da 3,5 mm). L’adattatore non è mai necessario per eSense Pulse e eSense Muscle (in quanto si collegano al dispositivo in modalità wireless tramite Bluetooth®).

    17. Funzioni dell’applicazione Mindfield eSense

    L’eSense viene fornito con l’applicazione eSense che può essere caricata gratuitamente su Google Play Store (Android) o Apple App Store (iOS).

    Offre un’ampia gamma di funzioni per un allenamento biofeedback efficace in un design moderno. Le funzioni essenziali sono: visualizzazione dei valori misurati sotto forma di grafico a barre, oscilloscopio, feedback tramite video, musica, suono, vibrazione e lampadine intelligenti (Magic Blue e Philips Hue). Dopo ogni misurazione si riceve una valutazione completa e si possono confrontare le misurazioni tra loro nell’archivio ed esportarle come file CSV.

    L’applicazione è disponibile in inglese, tedesco, spagnolo, francese, italiano, portoghese, ucraino, russo, turco, olandese, giapponese e cinese. La lingua viene scelta automaticamente in base alla lingua impostata dello smartphone o del tablet.

    Link per il download

    iOS: https://apps.apple.com/it/app/mindfield-esense/id1141032160

    Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.mindfield.boisystem.esense&hl=it

    18. Note generali

    • Se una parte del testo sul vostro dispositivo Android è tagliata, ciò potrebbe essere dovuto a un carattere più grande nelle impostazioni di sistema (specialmente con Huawei). Nelle impostazioni di Android è solitamente presente un’opzione per impostare la dimensione del carattere e del display. È meglio impostare “standard” o “predefinito”, altrimenti potrebbero verificarsi problemi nell’app.
    • Per quanto riguarda i tipi di file che è possibile caricare nell’app eSense come propri media, si applicano le restrizioni generali di Android o iOS. Abbiamo testato con successo i seguenti tipi di file:
      • Immagini: PNG e JPG (le GIF possono essere caricate ma non si animano)
      • Audio: MP3, WMA e WAV (Android) e MP3, WAV e AAC (iOS)
      • Video: MOV, MP4, AVI e 3GP (Android) e MOV, MP4 e M4V (iOS)

    L’applicazione è descritta in dettaglio qui di seguito.

    19. Vista generale e formazione aperta

    Ritratto

    1. Durata della misurazione
    2. Coerenza della respirazione
    3. Regolarità della respirazione in %
    4. Respiri al minuto
    5. Visualizzazione se il valore è in aumento o in diminuzione
    6. Scala del respiro
    7. Zoom per la scala del respiro
    8. Allungamento attuale della cintura
    9. Avvio, arresto e pausa di una registrazione
    10. Aprire l’allenamento
    11. Procedure
    12. Archivio
    13. Aiuto
    14. Impostazioni

    Paesaggio

    1. RA calcolata al momento (Ampiezza della respirazione = profondità della respirazione)
    2. Passare lo schermo a sinistra o a destra per passare da questa visualizzazione principale alle altre. Dopo la misurazione, è possibile passare ai grafici a torta.
    3. Imposta marcatore

    20. Pacer del respiro

    Aiuto alla respirazione come una sfera

    Respirare mentre la sfera si espande. La sfera crescerà e si ridurrà. La coerenza (qui 27%) indica quanto la respirazione segue l’obiettivo. Più alto è il valore, meglio è. non è possibile raggiungere il 100%.

    Non appena si supera il 50%, la respirazione seguirà l’impostazione predefinita. Cercate di raggiungere il valore più alto possibile e sperimentate diversi tempi di respirazione (tempo di inspirazione, tempo di espirazione, tempo di mantenimento).

    21. Serpente Biofeedback

    Serpente di biofeedback per la respirazione

    È possibile visualizzare il serpente di biofeedback come opzione aggiuntiva. In alto a sinistra appaiono dei simboli che variano di colore a seconda del valore misurato corrente.

    • I simboli sono verdi (ulteriore direzione positiva),
    • giallo (leggera direzione negativa),
    • arancione (forte direzione negativa) o
    • rosso (direzione negativa molto forte)

    Dopo 10 simboli verdi si viene premiati con una stella e dopo 50 simboli verdi anche con una stella cadente. Se il serpente si estende su tutto lo schermo, si vedranno gli ultimi 5 minuti.

    22. Sondaggio (facoltativo)

    Se si è attivata questa opzione nelle impostazioni generali, subito dopo ogni misurazione apparirà un piccolo sondaggio. In questo modo si ha la possibilità di archiviare misurazioni riproducibili a lungo termine o di documentare un cambiamento nelle proprie misurazioni (ad esempio, se si inizia a usare l’eSense da sdraiati anziché da seduti).

    La vostra posizione durante la misurazione
    Scegliete tra la posizione seduta, la “poltrona da sarto” o la poltrona da yoga, in piedi o sdraiati.

    Come ti senti?
    Qui è possibile indicare il proprio stato d’animo dopo la sessione. In questo modo si ha la possibilità di registrare il proprio stato d’animo insieme ai risultati della misurazione a lungo termine.

    Funzione nota, opzionale
    Qui è possibile aggiungere una nota alla misurazione nel campo di testo libero. Si consiglia di annotare eventuali circostanze particolari, in modo da poter classificare in seguito le misurazioni con forte stress o rilassamento.

    23. Grafico a torta (dopo la misurazione)

    Dopo la misurazione (e l’interrogazione facoltativa), in formato orizzontale, appare una schermata con due grafici a torta: i respiri al minuto e la coerenza della respirazione e dell’obiettivo respiratorio, ciascuno sull’intera sessione in %.

    A questo punto è anche possibile spostare lo schermo a sinistra o a destra per passare dai grafici a torta ai grafici della misurazione.

    Grafico a torta e valori dopo una misurazione

    24. Panoramica della procedura

    Modifica o eliminazione di una procedura

    Per modificare una procedura, è sufficiente scorrere verso sinistra nella panoramica.

    È quindi possibile toccare il simbolo della penna blu per modificare il modulo.

    Se si desidera copiare la procedura, toccare il simbolo verde di copia. Toccando il simbolo rosso del cestino, è possibile eliminare il modulo.

    25. Editor della procedura.

    Nome della procedura.
    Qui si può dare alla procedura un nome adatto (in questo esempio, semplicemente “test”).

    Password (opzionale).
    Se necessario, la procedura può essere protetta con una password.

    Separatore decimale
    Qui è possibile attivare/disattivare il rilevamento (posizione, umore, note) dopo ogni misurazione.

    Sondaggio dopo la registrazione
    Qui è possibile attivare/disattivare il sondaggio (posizione, umore, note) dopo ogni misurazione.

    26. Aggiungere un nuovo modulo

    Nell’editor della procedura, selezionare la scheda “Moduli”.

    Aggiungi modulo alla procedura
    Fare clic su questo pulsante per aggiungere un altro modulo.

    Modifica del modulo
    Far scorrere il modulo a sinistra e toccare il simbolo della matita blu per modificarlo.
    Per eliminare un modulo, toccare l’icona rossa del cestino.
    Per duplicare un modulo all’interno della procedura, fare clic sul simbolo giallo di condivisione.
    Per duplicare un modulo in un’altra procedura, fare clic sull’icona nera di condivisione e selezionare la procedura dal popup seguente.

    Tipo di modulo
    È possibile scegliere tra un testo, una croce di fissazione, un’immagine, un video, un file audio, una freccia, un grafico a barre, una lampadina intelligente, un oscilloscopio, un pacer del respiro o il serpente di biofeedback.

    Durata del modulo
    Impostare la durata del modulo. Per farlo, basta spostare il cursore a sinistra o a destra.

    colore modulo
    Determinare il colore del modulo nell’editor delle procedure.

    27. Panoramica dei moduli

    Modulo testo
    Questo modulo mostra un testo che può essere modificato.
    Modulo immagine
    Il modulo immagine mostra un’immagine standard dell’app o un’immagine della propria galleria.
    Modulo video
    Nel modulo video è possibile scegliere tra il video standard dell’app o il proprio video.
    Modulo croce di fissaggio
    La croce cambia colore a seconda della conduttanza e fornisce un biofeedback diretto.
    Modulo audio
    Il modulo audio riproduce una canzone rilassante. È possibile scegliere la propria musica.
    Modulo freccia
    La freccia cambia colore in base al rilassamento e fornisce un biofeedback diretto.
    Modulo grafico a barre
    Il grafico a barre mostra il valore attuale e fornisce un biofeedback diretto.
    Modulo immagine in formato orizzontale
    Le procedure possono essere visualizzate anche in formato orizzontale.

    Modulo del ritmo respiratorio in formato orizzontale
    La barra indica il ritmo respiratorio. Quando la barra sale, inspirare. Quando la barra scende, espirare. È anche possibile impostare fasi di mantenimento tra l’inspirazione e l’espirazione.

    Tipo Osciloscopio Curva del respiro (Sfera)
    Il cerchio indica il ritmo della respirazione. Quando si espande, inspirare. Quando il cerchio si contrae, espirare. È anche possibile impostare delle fasi di mantenimento tra l’inspirazione e l’espirazione.

    Tipo di osciloscopio Entrambi
    Si tratta di una combinazione del grafico a sinistra e dell’ausilio alla respirazione a destra. È possibile vedere i valori misurati mentre si segue l’ausilio alla respirazione.

    Biofeedback Snake Il Biofeedback Snake è disponibile anche come modulo.

    Procedura nell’archivio
    Lo sfondo colorato rappresenta l’SRC al minuto (verde = stato rilassato / poco SCR, giallo = stato eccitato / SCR medio)

    28. Creazione di una procedura

    1. Toccare l’icona più per creare una nuova procedura.
    2. Assegnare un nome alla procedura (qui “Procedura di esempio”).
    È possibile accettare tutte le altre impostazioni predefinite per questo esempio.
    3. Selezionare la scheda superiore “Modulo” e toccare il pulsante “Aggiungi modulo”.
    4. Selezionare un modulo grafico a barre e toccare il segno di spunta. Anche in questo caso è possibile accettare le impostazioni predefinite.
    5. Aggiungere quindi un modulo Oscilloscopio e pacer del respiro Anche in questo caso è possibile accettare le impostazioni predefinite.
    6. La procedura dovrebbe ora apparire come segue.
    7. Se in un secondo momento si desidera modificare qualcosa in uno dei moduli, è possibile scorrere il modulo corrispondente verso sinistra e toccare il simbolo della matita blu. Altrimenti si può toccare il segno di spunta in alto a destra.
    8. Avviate la procedura toccando il pulsante play. Buon divertimento!

    29. Meditazioni

    Potete anche scegliere una delle nostre meditazioni guidate come procedura. La meditazione sulla respirazione è già inclusa nell’app eSense.

    A breve offriremo anche altre meditazioni come nuove procedure cloud gratuite per gli utenti con account. Le meditazioni offrono quindi un modo semplice per allenare la consapevolezza e l’attenzione e, allo stesso tempo, ricevere il biofeedback.

    30. Media propri (foto, video e audio)

    Nelle procedure è possibile utilizzare le proprie immagini nel modulo immagini, i propri video nel modulo video o la propria musica o melodia nel modulo audio.

    Android di solito lo consente senza ulteriori problemi. Se si consente all’app eSense di accedere ai file presenti sul dispositivo, è possibile caricarli nell’app eSense.

    iOS è un po’ più restrittivo. Come al solito, per le immagini e i video è possibile utilizzare le foto presenti sul dispositivo in iCloud.

    Per i file audio è necessario iTunes (o un’alternativa come “CopyTrans Manager”). È qui che deve trovarsi la vostra musica o melodia. Potete trovare la vostra musica in iTunes (o CopyTrans Manager) nella scheda “Il mio suono” e inserirla nelle procedure.

    Abbiamo un video dettagliato su https://www.youtube.com/watch?v=A_CRbmBeBBc dove mostriamo tutti i passaggi.

    Su iOS è necessario disattivare la modalità di risparmio energetico , altrimenti i video delle procedure non possono essere riprodotti.

    31. Impostazioni generali

    Direzione del feedback
    Selezionare la direzione in cui si desidera che il feedback reagisca. Può reagire a un aumento o a una diminuzione dei valori misurati. I valori aumentano quando si inspira e diminuiscono quando si espira. Scegliere quindi quale fase della respirazione si preferisce occupare con il feedback positivo.

    Tempo di reazione
    Impostare la sensibilità del feedback alle fluttuazioni. L’impostazione predefinita è “Breve”, che consente al feedback di rispondere rapidamente alle variazioni delle letture. Per misurazioni più lunghe si consiglia di impostare “Medio” o “Lungo”: in questo caso il tempo di reazione sarà leggermente ritardato e l’eSense non reagirà più a ogni piccola variazione dei valori misurati.

    Feedback musicale
    Se il valore si sposta nella direzione indesiderata (ad esempio, valori più bassi), la musica diventerà più silenziosa o cambierà velocità, a seconda del tipo di feedback scelto.

    Anteprima musicale
    Toccare il pulsante Play per ascoltare il brano selezionato.

    Scegliere la musica
    È possibile utilizzare la musica predefinita o la propria.

    Tipo di feedback musicale
    È possibile scegliere tra avvio/arresto della musica, feedback del volume o feedback della velocità di riproduzione. Nota: per iOS le opzioni sono limitate.

    Feedback del tono
    In sottofondo, è possibile ascoltare i suoni di altre applicazioni.

    Scegliere il tipo di tono
    È possibile scegliere tra toni singoli o continui.

    Modalità automatica
    Quando è attivata, l’intervallo di variazione del suono viene regolato automaticamente. I valori minimo e massimo della finestra temporale impostata vengono automaticamente utilizzati per i limiti inferiore e superiore dell’intervallo successivo.

    Intervallo di valori da a
    (Non visibile quando è attivata la modalità automatica)
    È possibile impostare l’area in cui è attivo il feedback. Si consiglia di selezionare un intervallo ampio all’inizio e di ridurlo nel tempo, se necessario. In alternativa, è possibile utilizzare la modalità automatica.

    Cornice temporale della correzione automatica
    (visibile solo quando la modalità automatica è attivata)
    È possibile specificare la finestra temporale in cui la modalità automatica si regola di volta in volta.

    Strumento musicale
    È possibile scegliere tra vari strumenti preimpostati.

    Intervallo
    Impostare un intervallo per il feedback del tono.

    Feedback tattile
    Il dispositivo vibra per fornire un feedback. Solo gli smartphone supportano questa funzione, mentre i tablet non dispongono di un motore di vibrazione.

    Direzione del feedback tattile
    Decidere se diminuire (“Diminuisci”) o aumentare (“Aumenta”) i valori del feedback tattile debba essere considerato un successo.

    Feedback della lampadina intelligente
    La lampadina cambia colore a seconda dei valori.

    Scegliere una lampadina
    Scegliere tra Magic Blue, Magic Blue V2 o Phillips Hue.Test di connessione
    Con questa opzione, la lampadina cambia colore se la connessione è riuscita.

    Test di connessione
    Con questa opzione, Magic Blue cambia colore se la connessione ha successo.

    Pacer respiro
    Se attivato, durante la misurazione viene visualizzato un ausilio per la respirazione.

    Tipo di pacer del respiro
    È possibile scegliere tra linea e sfera.

    Attiva tono audio
    È possibile aggiungere anche dei toni come ausilio alla respirazione uditiva.

    Tempo di inspirazione / tempo di espirazione
    Selezionare i secondi per ciascun respiro di inspirazione e di espirazione per visualizzare l’ausilio alla respirazione.

    Trattenere prima dell’inspirazione / espirazione
    Selezionare i secondi che intercorrono tra l’inspirazione e l’espirazione.

    immagine di sfondo
    È possibile scegliere un’immagine di sfondo per il supporto alla respirazione.

    Colore inspirazione / colore espirazione
    Selezionare il colore per ogni inspirazione ed espirazione della barra o della palla.

    Video
    Scelta: nel menu a discesa è possibile scegliere tra i video inclusi e “Seleziona il tuo video”. È possibile selezionare i propri video dal dispositivo.

    Tipo di feedback video
    È possibile applicare effetti al video come feedback. È possibile scegliere tra Start/Stop, Schärfe, Helligkeit e Sättigung. È possibile scegliere tra Start/Stop, Nitidezza, Luminosità e Saturazione. Inoltre, è disponibile la modalità automatica o manuale per la selezione dei limiti superiore e inferiore per nitidezza, luminosità e saturazione. Il valore intermedio viene poi interpolato. è anche possibile scegliere “Nessun feedback”, per cui il video viene semplicemente riprodotto.

    Generale:

    Nome della sessione
    Inserire qui il nome della sessione che verrà visualizzato nell’archivio.

    Durata della sessione
    È possibile limitare automaticamente il tempo delle misurazioni normali. Esse si interrompono automaticamente dopo il tempo impostato.

    Durata dell’asse X
    È possibile impostare il tempo visualizzato sull’asse X dell’oscilloscopio. Si consiglia di impostare 90 secondi.

    Separatore decimale
    È possibile scegliere tra virgola e punto.

    Sondaggio dopo la registrazione
    Qui è possibile attivare/disattivare il sondaggio (posizione, tipo di elettrodo, umore, note) dopo ogni misurazione.

    Marcatori
    È possibile definire i marcatori toccando il pulsante. Questi sono i marcatori che si possono impostare durante una misurazione. (Vedere anche “Imposta marcatore” nella modalità Paesaggio della vista generale).

    Mostra tutorial
    È possibile rivedere il tutorial in qualsiasi momento dal primo avvio dell’applicazione.

    Impostazioni del grafico
    È possibile modificare i colori del grafico e dell’oscilloscopio nella vista generale.

    Colore dell’asse del grafico
    È possibile modificare il colore dell’asse del grafico nella vista principale.

    Colore della linea del grafico
    È possibile modificare il colore della linea del grafico nella vista principale.

    Sfondo dell’oscilloscopio 1&2
    È possibile modificare il colore dello sfondo dell’oscilloscopio nella vista principale.

    Smussamento della curva dell’oscilloscopio
    È possibile regolare lo smussamento della curva dell’oscilloscopio tra 1 (poco) e 10 (molto forte).

    Ripristino dei colori standard
    È possibile ripristinare i colori predefiniti del grafico in qualsiasi momento.

    Freccia alza / abbassa colore
    È possibile anche disabilitare la freccia nella vista principale.Mostra freccia
    È possibile anche disabilitare la freccia nella vista principale.

    Backup e ripristino
    È possibile esportare e importare le procedure e le misurazioni. Maggiori informazioni nelle nostre FAQ

    Modalità demo
    Una misura salvata viene riprodotta automaticamente. Non è necessario disporre di un sensore reale.


    Streaming in tempo reale su eSense Web App
    Consente di trasmettere i dati in diretta su eSense Web App. Maggiori informazioni nella sezione Account e Cloud.

    32. Acquisti in app

    Acquisti In-App
    Oltre alla possibilità di utilizzare la propria musica o i propri video nell’App eSense, è possibile acquistare musica o video aggiuntivi. L’offerta viene regolarmente ampliata.

    33. Archivio (panoramica)

    L’applicazione contiene anche un archivio in cui è possibile salvare le misurazioni ed esportarle. È possibile rivederle in dettaglio, confrontarle tra loro ed esportarle singolarmente o tutte insieme (come file ZIP).

    Registrazioni
    Qui sono elencate le misurazioni effettuate. È possibile visualizzare una singola misurazione toccandola.

    Se si fa clic sul simbolo degli appunti in alto a destra, è possibile contrassegnare una, più o tutte le misurazioni. È possibile esportare, analizzare o cancellare le misure esportate.

    Sul simbolo del filtro si può scegliere se ordinare le misure per nome, data, lunghezza in ordine crescente o decrescente.

    Se si desidera cancellare una singola misura dall’elenco, si può anche toccare il simbolo del cestino a destra della misura.

    Analizza
    Qui tutte le misurazioni sono elencate in base ai seguenti fattori:

    Tempo, Sessione media RA, Profondità del respiro RA, Respiro medio al minuto.

    In questo modo è possibile riconoscere le tendenze nel tempo e su più misurazioni (se, ad esempio, la % di SCR della sessione diminuisce con l’allenamento regolare, lo si può vedere immediatamente qui).

    34. Archivio (vista singola)

    Esportazione dei dati

    Facendo clic sul simbolo di esportazione in alto a destra, è possibile esportare le misurazioni come file .csv con tutte le applicazioni più comuni (ad esempio, inviare tramite Messenger, WhatsApp, e-mail, ecc.) o semplicemente salvarle sul dispositivo o nel cloud.

    I dati vengono esportati come file .csv (comma separated values). Questo formato può essere aperto con Microsoft Excel o Open Office Calc (gratuitamente).

    Se vi piace lavorare con Google, Google Sheets può essere un’alternativa a Excel. È possibile aprire i file .csv esportati, visualizzarli e accedervi via cloud da diversi dispositivi. Google Fogli ha quasi le stesse funzioni e la stessa interfaccia di Excel.

    Nota: abbiamo anche riassunto informazioni più dettagliate sull’esportazione CSV e sull’elaborazione dei dati in un articolo supplementare sullo streaming e l’analisi dei dati eSense.

    Respiro al minuto e Coerenza della respirazione
    Qui potete vedere anche il Respiro al minuto e la Coerenza della respirazione della vostra misurazione. Questo grafico a torta è lo stesso che si vede dopo la misurazione. Per ulteriori informazioni sulla regolarità, consultare il capitolo “Spiegazione dei singoli valori misurati” del presente manuale.

    In Excel™ o Google Sheets™

    Avviso: Se si apre il file .csv con Excel™ (o Google Sheets™) e i valori non hanno alcun senso, allora di solito la lingua impostata nell’App eSense e in Excel™ e Sheets™ è diversa.

    Nota: abbiamo anche riassunto informazioni più dettagliate sull’esportazione CSV e sull’elaborazione dei dati in un articolo supplementare sullo streaming e l’analisi dei dati eSense.

    Dati esportati in Excel

    35. Funzione marcatore

    È anche possibile impostare dei marcatori mentre si effettuano le misurazioni. Ad esempio, se si esegue regolarmente un esercizio di biofeedback che prevede di respirare con calma in un punto specifico, è possibile impostare un marcatore in quel momento in cui si respira con calma. In seguito, nei dati esportati, si potrà vedere il momento in cui si è respirato con calma. La funzione di marcatore è utile quando si effettuano misurazioni più lunghe con diverse azioni.

    I marcatori possono essere visualizzati bene in Excel:

    Misurazione esportata in Excel con marcatori

    36. Dispositivi Android e iOS compatibili

    Generale

    Nota per tutti gli eSense:
    Si consiglia di utilizzare un tablet anziché uno smartphone per via del display migliore.

    Se non avete ancora un dispositivo e/o volete acquistare un dispositivo aggiuntivo per l’eSense, vi consigliamo, a seconda dei vostri gusti, di scegliere tra

    oppure

    Secondo le nostre ricerche, queste opzioni offrono una potenza sufficiente per l’applicazione eSense, saranno aggiornabili alle prossime versioni di Android e iOS per un certo periodo di tempo e hanno un prezzo ragionevole. I dispositivi Android dispongono inoltre di un normale ingresso jack da 3,5 mm e non richiedono un adattatore per eSense.

    dispositivi iOS compatibili con l’eSense

    • Tutti i dispositivi iOS a partire dalla versione 15 o superiore, che sono (in estratti):
    • Apple® iPhone® 6S, iPhone® SE/SE 2, iPhone® 7/7+, iPhone® 8/8+, iPhone® X, iPhone® XR, iPhone® XS, iPhone® 11/11 Pro, iPhone® 12/12 Pro, iPhone® 13/13 Pro, iPhone® 14/14 Pro, iPhone® 15/15 Pro
    • Apple® iPad® di 5a generazione o più recente, compresi tutti gli iPad Mini di 4a generazione o più recenti e gli iPad Air di 2a generazione o più recenti
    • Apple® iPad® Pro dalla 1a generazione o più recente

    Notagenerale :
    Anche alcuni dispositivi iOS più recenti, privi del classico jack per cuffie da 3,5 mm e dotati del nuovo connettore Lightning/USB-C, funzionano perfettamente con eSense. È necessario un adattatore originale Apple USB-C (https://amzn.to/2OQYssu) o originale Apple Lightning (https://amzn.to/2SJVg37) a connessione da 3,5 mm (non incluso con l’eSense). In alternativa, è possibile utilizzare qualsiasi altro adattatore con chip DAC. Consigliamo questo adattatore su Amazon: https://amzn.to/2SnAUA1.

    Nota aggiuntiva Siri:
    Si prega di notare che Siri NON deve essere attivato se si desidera eseguire una misurazione con l’eSense (questo vale per tutti i sensori eSense). In caso contrario, una misura in corso potrebbe essere disturbata e i valori di misurazione potrebbero essere falsati. È necessario disattivare Siri DA SOLO (la nostra applicazione non può farlo automaticamente a causa delle impostazioni di Apple).
    Per disattivare Siri andare su Impostazioni -> (Generali ->) Siri e disattivare Siri (i passaggi esatti possono variare a seconda della versione di iOS).

    Nota per i dispositivi iOS e l’eSense Pulse:
    Il dispositivo iOS deve supportare il Bluetooth® 4.0 LE (talvolta indicato come Bluetooth® Low Energy o BLE ), supportato da iOS 5 in poi.

    Nota per iOS 7 e successivi e l’ eSense Respiration, Skin Response and Temperature:
    L’eSense funziona tramite l’ingresso del microfono. Per iOS 7 e versioni successive, è necessario consentire esplicitamente all’applicazione eSense di utilizzare l’ingresso del microfono, altrimenti l’eSense non funzionerà. Durante l’installazione vi verrà chiesto di rispondere “Sì” o “Consenti”. Dopo l’installazione, è possibile effettuare questa impostazione manualmente. Consentire l’accesso all’ingresso del microfono nelle impostazioni di sistema del dispositivo iOS in Impostazioni -> Privacy -> Microfono

    Adattatore da Lightning a jack per cuffie da 3,5 mm (è incluso in ogni dispositivo Apple,
    che non dispone più di un jack per cuffie da 3,5 mm, ad esempio l’iPhone X)

    Dispositivi Android compatibili con l’eSense

    Nota importante sui dispositivi Android per l’eSense Pulse:
    Il dispositivo Android deve supportare il Bluetooth® 4.0 LE (talvolta chiamato anche Bluetooth® Low Energy o BLE ), che è supportato dalla versione Android 4.3 (metà 2013). Si consiglia comunque di utilizzare la versione 10 o superiore di Android. Pertanto, l’eSense Pulse funziona generalmente con la maggior parte dei dispositivi Android attuali.

    Nota importante per i dispositivi Android per eSense Respiration, Skin Response e Temperature:
    Il dispositivo Android richiede un connettore da 3,5 mm (cuffie standard) per cuffie/microfoni esterni. Nella maggior parte dei dispositivi questo connettore è presente e spesso integrato con la presa per le cuffie. Se non è presente un ingresso per il microfono, come ad esempio sul Google Nexus 7, non è possibile utilizzare eSense! (Tutti i dispositivi iOS sopra elencati dispongono di tale connessione).

    In alternativa, è possibile utilizzare qualsiasi altro adattatore con un chip DAC. Consigliamo questo adattatore su Amazon: https://amzn.to/2SnAUA1.

    Di seguito sono riportati alcuni dispositivi Android che abbiamo testato con eSense Pulse, Respiration, Skin Response e Temperature e che funzionano correttamente (whitelist). (Si noti che questo è solo un campione molto piccolo e che la stragrande maggioranza dei dispositivi in tutto il mondo funziona con Mindfield eSense).

    I seguenti dispositivi Android NON sono compatibili con eSense Respiration, Skin Response e Temperature (lista nera). Questo elenco non è necessariamente esaustivo. Se non si è sicuri che il proprio dispositivo sia compatibile, verificare la presenza dell’ingresso microfono come descritto sopra!

    • Tutti i tablet Lenovo (per i sensori eSense Skin Response, Temperature e Respiration. L’ingresso del microfono distorce il segnale dell’eSense. Con l’eSense Pulse funzionano)

    È possibile che questi dispositivi funzionino se si utilizza la porta USB-C del dispositivo. A tale scopo, è possibile utilizzare un adattatore da USB-C a jack da 3,5 mm: https://amzn.to/40eCoLR.

    37. Adattatore per dispositivi Android e Apple

    Anche alcuni dispositivi Android e iOS (Apple) più recenti, privi del classico jack per cuffie da 3,5 mm e dotati del più recente connettore Lightning/USB-C, funzionano perfettamente con l’eSense.

    Apple

    È necessario un adattatore originale Apple USB-C (https://amzn.to/2OQYssu) o originale Apple Lightning (https://amzn.to/2SJVg37) a 3,5 mm (non incluso nell’eSense).

    Adattatore da Lightning a jack per cuffie da 3,5 mm (è incluso in tutti i dispositivi Apple che non hanno più il jack da 3,5 mm)
    che non dispone più di un jack per cuffie da 3,5 mm, ad esempio l’iPhone X)

    Apple e Android

    In alternativa, è possibile utilizzare qualsiasi altro adattatore con un chip DAC. Consigliamo questo adattatore su Amazon: https://amzn.to/2SnAUA1

    Adattatore DAC con un dispositivo Android

    Un adattatore è necessario, se mai, solo per eSense Skin Response, eSense Temperature e eSense Respiration (poiché questi eSenses hanno un jack per cuffie da 3,5 mm). L’adattatore non è mai necessario per eSense Pulse e eSense Muscle (in quanto si collegano al dispositivo in modalità wireless tramite Bluetooth®).

    38. applicazione web eSense

    Oltre all’applicazione, abbiamo sviluppato anche un’applicazione web eSense che rispecchia e integra l’applicazione. È possibile utilizzarla con l’account e i piani sopra menzionati.

    È possibile analizzare i dati registrati (con il piano base) o addirittura trasferire i dati a un PC in tempo reale (streaming live con il piano premium).

    Il vantaggio principale è che si può vedere il grafico ancora meglio con uno schermo grande, ingrandire singole aree e disporre di funzioni di analisi più avanzate.

    app Web eSense con una misurazione in tempo reale con l’eSense Pulse

    Con la Web App di eSense, è anche possibile visualizzare le misurazioni di diversi eSense contemporaneamente e in tempo reale, il che consente a un cliente trainer professionale di progettare il flusso di lavoro.

    L’applicazione web è disponibile all’indirizzo https://esense.live. È possibile effettuare il login con lo stesso account (nome utente e password) dell’app eSense. Per ulteriori informazioni sull’applicazione web eSense e sulle sue funzionalità, consultate anche il nostro articolo sullo streaming dei dati eSense.

    L’app eSense funziona per la risposta cutanea eSense, la temperatura, il polso e la respirazione. Non supporta il muscolo eSense.

    39. Account e Cloud

    È possibile registrare gratuitamente il proprio account per l’app eSense e prenotare i piani. È anche possibile beneficiare di procedure gratuite e regolarmente aggiunte senza prenotare un piano. Pertanto, si consiglia di utilizzare l’app con un account. Con i piani è possibile utilizzare principalmente il cloud e le sue funzioni e ottenere anche l’accesso alla web app di eSense all’indirizzo https://esense.live.

    Con il piano Basic, è possibile salvare le misurazioni localmente e online nel cloud e quindi accedere alle misurazioni da tutti i dispositivi e da qualsiasi luogo. Si ottiene inoltre l’accesso all’applicazione web di eSense.

    Il piano Premium include tutte le funzioni del piano Base. Oltre alle misurazioni, è possibile salvare le procedure personalizzate online nel cloud e quindi accedere alle procedure da tutti i dispositivi. (Attenzione: Le limitazioni tecniche di Apple purtroppo non consentono il caricamento (e quindi la sincronizzazione) dei file audio. La sincronizzazione di file immagine e video è invece possibile).

    È inoltre possibile condividere le proprie misurazioni con altri utenti come utente del piano Premium. È inoltre possibile trasmettere in tempo reale i dati all’applicazione web eSense. Per farlo, attivare “Trasferimento dei dati in tempo reale a eSense Web App” nelle impostazioni in basso.

    Questi piani possono essere utilizzati, tra l’altro, per progettare il flusso di lavoro di un cliente trainer. Una panoramica dell’account e del cloud è disponibile nel nostro articolo di confronto degli account.

    È possibile prenotare i piani nella nostra app nella scheda del profilo:

    Piani nella scheda del profilo

    40. Gruppi

    Gli account consentono di creare i propri gruppi o di unirsi ad altri gruppi. In questo modo è possibile condividere le registrazioni con i propri amici. Oppure si può lavorare con un trainer come cliente, poiché si possono condividere le proprie registrazioni con il trainer.

    Creare un gruppo

    Toccare il simbolo più per creare un gruppo.

    Modificare un gruppo

    Toccare i 3 punti accanto al nome del gruppo. È quindi possibile (se autorizzati) visualizzare e rimuovere i membri del gruppo o aggiungerne di nuovi.
    È anche possibile modificare il titolo del gruppo o eliminarlo.

    41. Informativa sulla privacy

    L’App eSense non raccoglie alcun dato personale, come nome, sesso, data di nascita, ecc. Ogni registrazione di dati di misurazione viene effettuata con un prefisso generico come “misurazione”,

    integrato con il sensore eSense utilizzato, la data e l’ora corrente della misurazione. I dati di misurazione registrati non possono quindi essere assegnati a nessuna persona.

    Il prefisso di una registrazione, ad esempio “misurazione”, può essere modificato dall’utente nelle impostazioni e utilizzato per l’assegnazione a una persona. L’utente può decidere se cambiare il prefisso con il proprio nome, ad esempio. In questo modo, ogni misura e ogni file CSV esportato contiene il nome dell’utente nel nome del file.

    Diritti di accesso all’interno dell’App eSense

    • Ingresso microfono: L’accesso all’ingresso del microfono è necessario per ricevere i dati di misura dal sensore eSense. Questo accesso è obbligatorio.
    • Accesso alla libreria multimediale: L’accesso a foto, musica e video è necessario solo se si desidera utilizzare le proprie foto, la propria musica e/o i propri video nell’app eSense. L’app eSense deve essere utilizzata come feedback. È anche possibile utilizzare solo i media forniti dall’app.
    • Accesso alla posizione: L’accesso alla posizione (attivazione del GPS) è necessario solo per la connessione Bluetooth® alla lampadina Magic Blue (disponibile come opzione) o all’eSense Pulse. Questo è obbligatorio per Android e non rientra nelle possibilità dell’editore dell’App eSense. Non vengono raccolti dati standard, la funzione standard non viene utilizzata.
    • Accesso al Bluetooth®: Se l’app eSense viene utilizzata con la lampadina intelligente Magic Blue per fornire un biofeedback modificando il colore e la luminosità della lampadina, è necessario collegarla tramite Bluetooth® all’interno dell’app. A tal fine, si utilizza la funzione Bluetooth®. Anche per il sensore di polso eSense è necessario il Bluetooth®, poiché trasmette i dati via Bluetooth®.

    Trasmissione di dati di utilizzo anonimi e rapporti di crash

    Per migliorare la stabilità tecnica dell’App eSense e il rilevamento degli errori di codice, utilizziamo il servizio Sentry. Sentry serve solo a questi scopi e non valuta alcun dato a fini pubblicitari. La trasmissione avviene in forma anonima e solo con una connessione internet esistente.

    Dati elaborati

    Dati di utilizzo, metadati (ID del dispositivo, dati del dispositivo, indirizzo IP).

    Misure di protezione speciali: Mascheramento IP, cancellazione immediata.

    Divulgazione del software esterno Functional: Functional Software Inc., Sentry, 132 Hawthorne Street, San Francisco, California 94107, USA.

    Informativa sulla privacy: https://sentry.io/privacy/.

    Trattamento in paesi terzi: USA

    Garanzia per il trattamento in paesi terzi: Privacy Shield, https://www.privacyshield.gov/participant?id=a2zt0000000TNDzAAO&status=Active.

    Cancellazione dei dati: Le informazioni relative al dispositivo o al momento dell’errore vengono raccolte in forma anonima e non vengono utilizzate per scopi personali e quindi cancellate.

    Informazioni mediche

    I sensori Mindfield eSense non sono dispositivi medici e possono quindi essere utilizzati solo per ridurre lo stress.

    Se soffrite di una malattia, non eseguite alcun trattamento da soli e consultate sempre un terapeuta.

    Garanzia del produttore Tutti i nostri prodotti sono coperti da garanzia legale. In caso di problemi con i nostri prodotti, vi preghiamo di contattarci direttamente. Vedere la sezione “Contatti” di questo manuale.